Viaggi d’acqua

Opera installazione-in metamorfosi

Per 60 spettatori

Spazio: open space, performance itinerante

Regia:Antonella Cirigliano in collaborazione con Patrizia Menichelli e Daria Tonzig

Con: Daria Tonzig, Silvia Moscati, Natascia Curci, Arianna Marano, Giovanna Pezzullo, Laura De Santi.

Suoni live: Mercoledì Trio

Produzione: Comune di Milano –Settore Sport e Giovani-, Regione Lombardia, Associazione Xpò/Lis

Cosa succede se ci lasciamo cadere sul fondo del mare, nell’abisso sottomarino? Ci troviamo in un luogo fisico, o stiamo scivolando dentro noi stessi?  Viaggi d’acqua si ispira alle atmosfere lascive e all’erotismo ambiguo dell’arte simbolista e decadente, ci fa rivivere il tragitto esistenziale che conduce alla perdita dell’innocenza e all’accettazione della transitorietà della vita. Lungo il percorso, creature acquatiche sensuali e melliflue intrattengono il viaggiatore con giochi rischiosi, lo trascinano in una festa sospesa, dentro un acquario senza tempo. Superfici limacciose e impenetrabili lasciano affiorare frammenti di memoria, oggetti perduti, suoni e odori sepolti nel passato. Cosa resta, alla fine del viaggio, di tutto quello che abbiamo perduto? Forse un ricordo purificato, che si fonde nell’ideale e nell’arte.