Sogni

Studio di e con Antonella Cirigliano e Daria Tonzig e con Massimo Todini

In scena:

Daria Tonzig, Massimo Todini, Antonella Cirigliano, Chiara Casorati, Matteo Balbo, Giacomo Bogani, Alessio Calciolari, Giulia Vannozzi, Sara Vilardo, Maria Luisa Usai (performer in residenza).

Si ringraziano per la collaborazione Chiara Casorati, Martino Ferro e Irene Zardini.

Un progetto LIS in collaborazione con Opera Estate Festival. In questo nuovo lavoro il LIS utilizza lo spazio scenico alla ricerca di sempre nuove soluzioni visive.

Il camminamento condurrà gli spettatori in un ambiente ampio e sconosciuto. Ad attenderli una serie di gabbie con esseri presi in prestito dal mondo animale, ma anche esseri che raccontano storie di innamoramenti, di inganni, di equivoci che portano alla disperazione o all’amore. Creature che ormai appartengono al solo mondo sotterraneo. Attraverso una serie di giochi simbolici ispirati a personaggi animali, si trasforma in chiave profana ed erotica un consolidato modello di conoscenza sacra. Si prende spunto dal famoso testo di Shakespeare “Sogno di una notte d’estate” per ritrovare i misteri del bosco e i giochi dell’inganno (dell’occhio e della parola).

Qui gli animali sono particolarmente impressionanti, di straordinaria bellezza o bruttezza, osceni e ridicoli, capaci comunque di suscitare qualsiasi sentimento negli uomini. Il LIS con questo nuovo lavoro vuole investigare sulla visione e su come essa possa essere ingannevole.