Fiori del the

Spettacolo/installazione – Per 30 persone alla volta

Progetto di e con: Antonella Cirigliano , Arianna Marano, Daria Tonzig

Regia: Antonella Cirigliano

Drammaturgia: Gigi Gherzi

Scene: Daria Tonzig e Arianna Marano

Costumi: Lucia La Polla

Suoni suggeriti da: Fabrizio Orlandi, Christian Gancitano

Produzione: Opera Estate Festival (Bassano del Grappa), Regione Lombardia, Comune di Milano, Fondazione Cariplo, Associazione Xpò/Lis

Spazio: Open space – Una stanza del Te e un cammino per raggiungerla. Dentro questo spazio vuoto una storia prende forma tra i vapori del bricco che canta, la storia antica dell’ultimo grande maestro del tè. Un omaggio alla letteratura ed alla cultura orientale in cui il testo non commenta le immagini e le immagini non illustrano il testo.

Un omaggio alla letteratura ed alla cultura orientale dove il testo non commenta le immagini e le immagini non illustrano il testo. Così è nella performance dove la parola non è didascalica all’azione, e l’azione è scollegata dalla parola. Immagini, gesti, parole, sguardi, profumi sono solo tracce, orme di un passato, percorso di significanti nel quale leggere il distacco dei segni.